MODELLO ORGANIZZATIVO 231 QUICKCOM SRL

Siamo lieti di comunicare che Quickcom srl ha provveduto ad adottare un Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ai sensi della normativa di cui al d.lgs. 231/01 al fine di prevenire il compimento da parte dei propri amministratori, dipendenti e soggetti terzi che collaborano con la stessa dei reati compresi in detto decreto. 

Sulla base di ciò, la società ha pertanto: 

- definito in modo chiaro i propri ruoli interni, poteri e deleghe 

- predisposto ed integrato procedure ed istruzioni specifiche nei settori a rischio reato 

- predisposto un Codice Etico comportamentale a cui tutti i soggetti che entrano in contatto con Quickcom devono sottostare pena le sanzioni previste. 

Si precisa infatti che il Decreto Legislativo 8 giugno 2001 n. 231 e successive modifiche ed integrazioni (“Decreto 231”) ha previsto che una società possa essere considerata responsabile per la commissione da parte di propri esponenti di taluni reati, espressamente contemplati dal Decreto 231, commessi anche nell’interesse o a vantaggio della società. 

Tale responsabilità si concretizza in sanzioni amministrative pecuniarie, interdittive e di confisca verso la Società salvo questa non dimostri di aver adottato ed efficacemente attuato un modello organizzativo idoneo ad evitare il compimento di tali reati ed abbia individuato un Organismo di Vigilanza che garantisca il rispetto delle procedure dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo. 

L’adozione e l’efficace implementazione di un adeguato modello, oltre a costituire circostanza esimente di responsabilità per la società, contribuisce ad una migliore gestione del sistema di controllo interno, favorendo il consolidarsi di una cultura aziendale che valorizzi i principi di trasparenza, eticità, correttezza e rispetto delle regole anche a beneficio dell’immagine aziendale e del rafforzarsi della fiducia degli stakeholders (clienti, fornitori e collaboratori in genere). 

Preghiamo pertanto tutti i nostri collaboratori, dipendenti, fornitori, clienti, terzi di prendere visione del Codice Etico 231 pubblicato sul nostro sito, da considerarsi documento integrativo di ogni rapporto in essere con gli stessi e la cui violazione comporterà sanzioni disciplinari verso i dipendenti e la risoluzione del contratto ed il risarcimento dei danni verso fornitori, clienti o terzi come indicato nei reciproci rapporti contrattuali, nel codice etico e nel mog 231. 

Si evidenzia altresì che ciascun dipendente, collaboratore, fornitore, cliente, terzo che dovesse riscontrare violazioni del Codice Etico o del Mog 231 o procedure aziendali tali da poter integrare un rischio reato per la società avrà l’obbligo di segnalarlo all’Organismo di Vigilanza individuato dall’azienda e contattabile all’indirizzo : 

odv@quickcom.it 

Grazie per la collaborazione 

QUICKOM SRL